• EUR
  • Cosa stanno cercando?

  • Carrello della spesa
    Nessun articolo nel carrello

    Indicare il numero di partita IVA è obbligatorio per gestire l’acquisto in Germania come consegna intracomunitaria non soggetta a imposizione fiscale.

Wiki

Disco intervertebrale

Cos'è un disco intervertebrale?

Un disco intervertebrale (lat. Discus intervertebralis) è un piccolo disco fibrocartilagineo tra due vertebre, composto da due parti: l'annulus fibrosus, che è l'anello fibroso esterno che fissa il disco in posizione, e il Nucleo pulposus, che è un nucleo fluido gelatinoso. A causa dell'alto contenuto di acqua nel nucleo polposo, ogni disco agisce come un piccolo cuscino o ammortizzatore tra le vertebre.

Quando la pressione viene applicata ai dischi intervertebrali, i dischi perdono il loro fluido. Questo fa sì che una persona si riduca fino a tre centimetri al giorno. Quando i dischi intervertebrali vengono alleggeriti della pressione, cioè quando ci si sdraia, i dischi intervertebrali assorbono nuovamente il fluido come una spugna. Spremendo e assorbendo il fluido, i dischi intervertebrali sono riforniti di sostanze nutritive, poiché non hanno più vasi sanguigni dall'età di 20 anni, quando la crescita è completa. La variazione di pressione tra carico e scarico è quindi uno dei requisiti fondamentali per il metabolismo dei dischi intervertebrali. Il movimento umano promuove questo cambiamento di pressione.

Dove si trova il disco intervertebrale?

I dischi intervertebrali si trovano tra le singole ossa vertebrali del Spina dorsale (costituito dalla colonna vertebrale cervicale, toracica e lombare) e collegano flessibilmente le vertebre tra loro. Fanno eccezione le connessioni tra il cranio e la prima vertebra cervicale e tra la prima e la seconda vertebra cervicale - qui mancano i dischi intervertebrali. In totale, una colonna vertebrale intatta ha 23 dischi intervertebrali, che costituiscono circa un quarto della sua lunghezza totale.

Qual è la funzione del disco intervertebrale?

I dischi intervertebrali servono come ammortizzatori o tamponi tra le singole vertebre. Essendo essi stessi elastici grazie al nucleo gelatinoso liquido, assicurano la mobilità della colonna vertebrale. Senza dischi intervertebrali, le vertebre si troverebbero direttamente l'una sull'altra e si bloccherebbero o si aggancerebbero, il che sarebbe molto doloroso. I dischi intervertebrali proteggono anche le fibre nervose del midollo spinale.

Cos'è un'ernia del disco?

Con l'aumentare dell'età, il contenuto di acqua e quindi l'elasticità del disco intervertebrale diminuisce. Se l'anello fibroso che racchiude il nucleo morbido del disco intervertebrale diventa più fragile, può succedere che il nucleo gelatinoso si gonfi. In questo caso, si parla di una protrusione del disco. Se l'anello fibroso del nucleo gelatinoso è addirittura rotto, c'è un'ernia del disco. Il disco intervertebrale cade in avanti, per così dire.

L'ernia del disco si verifica più frequentemente nella regione lombare, cioè nella parte inferiore della colonna vertebrale. Questo perché la colonna vertebrale è sottoposta a uno stress significativamente maggiore qui che, per esempio, nella zona della colonna cervicale. SovrappesoLunghi periodi di seduta, mancanza di esercizio e sforzi non corretti (Osteocondrosi) giocano un ruolo importante in questo.

Perché un disco scivolato fa male?

Il disagio causato da un'ernia del disco dipende da dove si verifica, quanto è grave e se sono coinvolti nervi o radici nervose. Se l'ernia del disco preme sulle radici nervose che emergono dal midollo spinale nella zona della colonna lombare, questo scatena principalmente il dolore. Questo dolore è spesso descritto come persistente, lancinante e crescente con il movimento. Il più noto di questi è il dolore sciatico, che può irradiarsi lungo le natiche nella gamba ed è spesso popolarmente indicato come "Lombagginesi chiama ". Nella zona della colonna cervicale, il dolore al collo si verifica nel caso di un disco scivolato e il dolore che si irradia nel braccio.

Come posso prevenire lo slittamento dei dischi?

La causa più comune di slittamento dei dischi è la mancanza di esercizio e il conseguente rilassamento dei muscoli della schiena e dell'addome. A causa degli sviluppi tecnici, ci muoviamo sempre meno nella nostra vita quotidiana e professionale. Più di due terzi degli impiegati si muovono meno di 1 ora al giorno. La ragione principale data è la mancanza di motivazione - e la mancanza di tempo. Ecco perché ha senso garantire un movimento continuo anche mentre si lavora. Proprio sulla sedia dell'ufficio, dove la gente spesso sta seduta fino a 10 ore al giorno.

Più movimento con le sedie per ufficio Aeris

Le sedie attive di Aeris, come la Swopper e la 3Dee, offrono una soluzione sensata per questo. Perché grazie a una speciale tecnologia 3D, non solo rendono possibile il movimento naturale e auto-organizzato da seduti, ma lo sfidano e lo incoraggiano. Questo tipo di movimento corrisponde al naturale impulso umano a muoversi: spontaneamente, intuitivamente, liberamente in qualsiasi direzione e auto-organizzato. Il movimento 3D elimina i carichi di pressione unilaterale sui dischi intervertebrali. L'oscillazione verticale carica e alleggerisce i dischi intervertebrali e sostiene così l'apporto di nutrienti. Questo li mantiene sani ed elastici. La seduta mobile e dinamica rafforza anche i muscoli addominali e dorsali e previene così il mal di schiena e lo slittamento dei dischi.

Riferimenti individuali

Active Office: perché gli uffici ci fanno ammalare e cosa fare al riguardo, Josef Glöckl e Dieter Breithecker, Springer Gabler Verlag, 2014.