• EUR
  • Cosa stanno cercando?

  • Carrello della spesa
    Nessun articolo nel carrello

    Indicare il numero di partita IVA è obbligatorio per gestire l’acquisto in Germania come consegna intracomunitaria non soggetta a imposizione fiscale.

Wiki

Mal di schiena

La malattia diffusa del mal di schiena

Il mal di schiena è diventato la "malattia diffusa" della nostra società. Circa l'80% delle persone sperimenta il mal di schiena almeno una volta nella vita. Mentre nella maggior parte dei casi i sintomi scompaiono entro sei-otto settimane, dall'otto al dieci per cento delle persone colpite sviluppa un dolore cronico che a volte dura tutta la vita. Si può fare molto contro il mal di schiena. Nel migliore dei casi, preventivamente, prima che il dolore si manifesti. Ma anche se i primi segni sono già presenti, non è troppo tardi per attivarsi immediatamente.

Il mal di schiena causa il maggior numero di assenze dal lavoro per malattia e quindi provoca un danno economico che costa alla sola economia tedesca quasi 55 miliardi di euro ogni anno. Quasi come conseguenza logica, una spina dorsale rotta è data come motivo per una domanda di pensionamento anticipato su due.

(Fonte: Prof. Dr. Dietrich Grönemeyer, Mein Rückenbuch, Verlag Zabert Sandmann, 2004)

Da dove viene il mal di schiena?

Le cause del mal di schiena sono tanto varie quanto la sua gravità. Stress, mancanza di esercizio, cattiva postura, Sovrappesocattiva alimentazione, predisposizione genetica sono alcuni dei fattori che influenzano il mal di schiena. Tuttavia, il principale colpevole è la mancanza di esercizio fisico, che è dovuto al nostro "stile di vita sedentario", concordano gli esperti medici. Perché:

  • Nel corso di una vita lavorativa, stiamo seduti per circa 80.000 ore.
  • I lavoratori d'ufficio passano circa l'85% della loro giornata lavorativa seduti.
  • Quando si è seduti dritti, 90 kg premono sulla colonna vertebrale, quando ci si piega in avanti 170 kg.
  • L'80% del mal di schiena cronico è dovuto alla trascuratezza dei muscoli della schiena.

La mancanza di esercizio e gli effetti collaterali per la schiena

Alla scrivania, in macchina e la sera sul divano. Ci sediamo troppo! E questo ha gravi conseguenze - soprattutto per la schiena. Un organismo vivente deve continuare a muoversi per funzionare. Una permanente mancanza di movimento e un carico errato persistente portano la muscolatura di sostegno del tronco a degenerare gradualmente e il disco intervertebrale a non essere più in grado di assorbire adeguatamente gli urti causati dai movimenti quotidiani. Quindi dobbiamo muoverci ancora di più. Una risoluzione importante per una schiena sana, ma che spesso fallisce per mancanza di tempo e motivazione.

Integrare facilmente l'esercizio nella vita quotidiana

"Active, moving sitting" con questa soluzione apparentemente semplice Aeris porta il movimento nella seduta quotidiana. Una tecnologia 3D unica sfida e incoraggia movimenti intuitivi mentre è seduto. La flessibilità laterale e l'inclinazione in avanti allenano i muscoli della schiena, i frequenti cambiamenti di postura assicurano posizioni di seduta ottimali. La seduta dinamica sulle sedie attive Swopper o 3Dee di Aeris permette tanto movimento in tutte le direzioni. Questo allevia la schiena e allena i tendini e i muscoli. I migliori prerequisiti per una schiena forte e sana. Quelli che "siedono in movimento" hanno già fatto molto per la loro schiena. Senza operazioni stressanti, senza cure costose, senza farmaci e senza effetti collaterali - ma con un effetto di benessere chiaramente percepibile.

"La Germania ha le spalle

Il mal di schiena è ora la causa più comune di assenze per malattia. Sono responsabili per ogni decimo giorno di assenza in Germania. Le persone colpite sono assenti fino a 17,5 giorni all'anno. Visto in questa luce, il mal di schiena ha smesso da tempo di essere un problema individuale. Costa miliardi alle aziende ogni anno e ha anche un significato economico per la società. È ora che non solo ogni individuo si attivi per una schiena forte, ma anche le aziende devono affrontare la loro responsabilità. Attraverso la gestione della salute e soprattutto creando un luogo di lavoro favorevole alla schiena che permetta il movimento anche quando si è seduti.